Antimicrobial Stewardship Italia

IL DECALOGO GISA PUBBLICATO IL 23 MAGGIO 2018 DA INTERNATIONAL JOURNAL OF ANTIMICROBIAL AGENTS

 

ALGORITMI DI TERAPIA EMPIRICA E MIRATA CARBAPENEM-SPARING

I nuovi antibiotici per la chemioterapia di precisione nella terapia delle infezioni da Gram-negativi MDR

Linee di indirizzo del Sistema Sanitario della Regione Campania per l’attuazione dei programmi di Antimicrobial Stewardship e per l’implementazione locale dei protocolli di terapia antibiotica

Campagna di Iscrizione GISA 2018: scarica la Scheda di Iscrizione e aderisci!

Nella sezione Rassegna Stampa GISA trovi il Materiale Congressuale completo del VII Focus su HIV ed Epatite e del XII Corso Avanzato di Terapia Antibiotica!

GISA Società italiana stewardship microbiotica

Società scientifica multidisciplinare che promuove la cultura della AS intesa non come imperio autarchico dell’infettivologo bensì come GOVERNO CONDIVISO della terapia antimicrobica attraverso il confronto equo tra specialisti e prescrittori.

Contenitore nuovo che si pone come momento di sintesi tra le Società Scientifiche ed i gruppi di lavoro già esistenti promuovendo attività tutoriale ed educazionale, raccomandazioni e linee- guida rivolte a specifici settori specialistici.

Il GISA si muove nell’ottica dell’approccio One-Health attraverso lo strumento delle commissioni di lavoro

 

Cos’è L’Antimicrobial Stewardship (linee guida uso corretto degli antibiotici)

Il termine antimicrobial stewardship si riferisce ad una serie di interventi coordinati, che hanno lo scopo di promuovere l’uso appropriato degli antimicrobici e che indirizzano nella scelta ottimale del farmaco, della dose, della durata della terapia e della via di somministrazione.

Una gestione coordinata e multidisciplinare della terapia antimicrobica è ormai indispensabile nella cura delle infezioni, sia per raggiungere risultati clinici ottimali, sia per ridurre al minimo la tossicità e i potenziali eventi avversi correlati ai farmaci, i costi sanitari, la durata della degenza e per limitare la selezione di ceppi resistenti agli antimicrobici.